Tè oolong in foglie sciolte

Che cos’è il tè oolong?

Il tè oolong, noto anche come tè Wu-long, Wu yi o tè blu, combina le migliori caratteristiche del tè verde e del tè nero. Come gli altri tè, proviene dalla pianta del tè Camellia Sinensis, ma vanta caratteristiche uniche grazie alla particolarissima lavorazione che subisce.

Cos’è il tè oolong? E come si scrive?

Si possono incontrare diverse ortografie per il tè oolong, proviamo a capire qual è quella corretta.

Tutte le ortografie si riferiscono allo stesso tè, ma la trascrizione dal cinese all’italiano o all’inglese può essere difficile, dato che ci sono diversi metodi utilizzati a volte in maniera perfettamente alternativi. Questa situazione ha dato origine a tre parole distinte che si possono leggere sulle confezioni di tè, spesso scelte in base alle strategie di marketing dell’azienda produttrice. Ad esempio, Wu-long può trasmettere un senso di segretezza e di antichità, mentre Oolong suona più internazionale. Infine, Wu yi tea è il nome del tè cinese a base di oolong meno fermentato.

Dove si trova il miglior oolong?

La lavorazione del tè è un’arte antica che richiede competenza, dedizione e precisione. Il tè oolong è coltivato nelle province del Fujian e del Guangdong in Cina e a Taiwan (isola di Formosa). Negli ultimi anni si stanno affermando produzioni di oolong anche in Vietnam e nell’Assam (India).

Se siete alla ricerca del miglior tè oolong, potrebbe essere una buona idea orientarsi su quello coltivato sull’isola di Formosa. Taiwan offre infatti le caratteristiche ideali per la sua coltivazione: terreni rocciosi e sabbiosi, clima fresco e altitudini elevate. Un ambiente perfetto. Tra i più famosi c’è senza dubbio il tè Alishan, un apprezzatissimo tè oolong di alta montagna Alishan.

Coltivazione  e lavorazione

Il miglior tè oolong viene coltivato ad alta quota. Può essere raccolto in tutte le stagioni dell’anno, ottenendo differenze gustative abbastanza marcate.

Proviamo a elencare i vari passaggi del processo di produzione di questo particolarissimo tè.

  • Le foglie vengono raccolte al mattino. Solo le foglie intere, ricche di oli naturali, vengono lavorate. Questo conferisce alla bevanda il suo particolarissimo sapore;
  • Dopo la raccolta, le foglie vengono immediatamente lavorate: passano attraverso un processo di appassimento che dura 8-24 ore, a seconda della varietà che si desidera ottenere;
  • Le foglie vengono messe in cesti di bambù e scosse per rilasciare i succhi e avviare così il processo di ossidazione. Le foglie non devono mai essere rotte o danneggiate. Questo processo dona all’oolong il colore, la consistenza e l’aroma tipici di questo tè;
  • È ora di fermare il processo di ossidazione. Come forse saprete, il tè oolong è un tè semifermentato, quindi, prima che di fermentazione si concluda, le foglie vengono cotte in grandi padelle per fermare il processo. Fermare la fermentazione nel momento ideale e ottenere un tè oolong di qualità richiede grande esperienza.

Esistono varie tipologie di tè oolong, che dipendono principalmente dal grado di ossidazione: più alta sarà la percentuale di ossidazione, più il tè oolong assomiglierà al tè nero.

Come preparare un oolong tea

Esistono varie tipologie di tè oolong, da quelle più leggere a quelle più scure, che potrebbero richiedere modalità di preparazione leggermente diverse. Invitandovi dunque a seguire le indicazioni che trovate sulla confezione di tè che avete acquistato, descriviamo brevemente i passaggi per preparare un perfetto tè oolong.

  • Riscaldare l’acqua a 90°C;
  • Mettere in una teiera (asciutta) 1 cucchiaino di oolong per 100ml d’acqua;
  • Versare l’acqua a 90°C sulle foglie, aspettare 15 secondi e buttare il tè. Attenzione, questo primo risciacquo non va bevuto, ma è possibile versarlo nelle tazze per riscaldarle;
  • Versare altra acqua a 90°C nella teiera e lasciare in infusione per circa un minuto;
  • Versare il contenuto della teiera in un recipiente in vetro e quindi nelle tazzine. Questo permette di versare in tutte le tazzine tè di uguale intensità;
  • Le foglie di oolong possono generalmente essere infuse 3 volte, aggiungendo ogni volta 15 secondi al tempo di infusione. Si otterrà ad ogni infusione una bevanda meno aromatica ma più corposa.
Condividi il tuo amore per il tè con il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questi sono i tag HTML che puoi utilizzare

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>